Skill tecniche:

   01 APPLICAZIONE COLLARE CERVICALE
  02 RIMOZIONE CASCO INTEGRALE
  04 PRONOSUPINAZIONE SU TAVOLA SPINALE (sottile)
  06 IMMOBILIZZAZIONE ARTO
    07 ESTRICAZIONE RAPIDA
  09 RAGNO e FERMACAPO
  11 BARELLA “A CUCCHIAIO”
  12 LOG-ROLL SU TAVOLA SPINALE
  BLSD Adulto
  BLSD Pediatrico (> di 1 anno di vita)

Scenari:

  01_INCIDENTE STRADALE: CONTRO OSTACOLO
   02_INCIDENTE STRADALE: INVESTIMENTO PEDONE
  03_INC. INFORTUNIO: PRECIPITATO
  04_INC. INFORTUNIO: USTIONE
  05_INCIDENTE STRADALE: CONTRO OSTACOLO)
  06_INC.INFORTUNIO: PRECIPITATO
  07_INC. STRADALE: INVESTIMENTO CICLISTA
  08_INC. STRADALE_INVESTIMENTO PEDONE
  09_INC. STRADALE_AUTO-MOTO
  10_INC. INFORTUNIO_PRECIPITATO
  11_INC. INFORTUNIO_PRECIPITATO
    12
    28

Approfondimenti:

  Urgenze pediatriche_Tabella parametri vitali e peso

 

Al fine del mantenimento della qualifica, l’Addetto al Soccorso Sanitario Extraospedaliero (SoccorritoreEsecutore) deve sottoporsi una prova di valutazione pratica, presso il CeFRA di appartenenza. Tale prova pratica dovrà essere organizzata e gestita direttamente dal CeFRA regionale, responsabile dell’esecuzione, o in accordo con la sua articolazione locale. Al termine della stessa dovrà essere comunicato formalmente l’esito alla AAT di competenza).
Tale prova pratica si compone di:
Uno scenario di simulazione “medico” (può essere uno scenario di BLSD);
Uno scenario di simulazione “trauma” (+ skill tecnica).

I possibili scenari devono essere i medesimi utilizzati per la valutazione pratica del secondo modulo (78 ore); lo scenario medico può essere uno scenario di BLSD e, se coincidente con il retraining certificativo DAE, verrà ritenuto valido come retraining. I soggetti già in possesso della certificazione di Soccorritore-Esecutore dovranno effettuare tale prova entro 5 anni dalla data dell’entrata in vigore dall’approvazione del presente regolamento; le successive riqualificazioni dovranno essere effettuate periodicamente, non oltre il 6° anno. I soggetti che acquisiscono la certificazione di Soccorritore-Esecutore dopo l’entrata in vigore del presente regolamento dovranno sostenere e ripetere tale prova periodicamente entro i successivi 6 anni.

Tali prove dovranno essere valutate da Soccorritori Istruttori regionali AREU. In caso di non superamento di una delle due prove, il candidato alla ri-qualificazione avrà la possibilità di sottoporsi alla successiva sessione. Qualora il candidato non fosse idoneo alla riqualificazione:

– dovrà effettuare un addestramento pratico obbligatorio di almeno 16 ore, prima della successiva riqualificazione;
– se alla terza riqualificazione il candidato non risultasse ancora idoneo, al fine di riprendere l’attività di soccorso extraospedaliero sui mezzi d’emergenza, dovrà necessariamente rifrequentare il secondo modulo (78 ore) e sostenere nuovamente l’esame finale di certificazione.

Nel caso in cui l’Addetto al Soccorso Sanitario Extraospedaliero (Soccorritore-Esecutore), non si sottoponesse alla riqualificazione entro 12 mesi dalla data di scadenza, il Direttore del CeFRA (o suo delegato) dovrà sospenderlo, fino a riqualificazione avvenuta. In questo caso, il CeFRA Regionale, dovrà darne immediata comunicazione al Responsabile della AAT di afferenza. In tutti i casi sopra
citati, l’Addetto al Soccorso Sanitario Extraospedaliero (Soccorritore Esecutore), non potrà quindi esercitare tale attività fino al superamento della riqualificazione.

Calendario ripassi

  Calendario
 

Diventa volontario

Scopri come fare la preiscrizione; al primo corso disponibile sarai ricontattato per partecipare alla presentazione (gratuita) durante la quale saranno illustrate le modalità e gli argomenti trattati.

Scopri di più >